INDICE

  DA NON PERDERE    

  CERCA    

  ELENCO DEI PAESI    

  E-MAIL    
  
 
 Lazioturismo
 



    RESTI URBANI di ALBANO ROMANA (ALBANUM)    


 

Comune: Albano Laziale
Categoria : archeologia romana e/o protolaziale Tipo : cinte murarie / importanti resti urbani

In genere romani e turisti si recano ai Colli Albani per far bisboccia in una zona nota per fraschette (tradizionali osterie) e rivendite di porchetta - numerose nelle cittadine dei c.d. Castelli Romani - mentre la ricchezza archeologica di questi luoghi meriterebbe appositi tour culturali (ma, perché no? le cose si potrebbero abbinare).
Nell'odierna Albano, cittadina centrale degli omonimi Colli, si conservano le imponenti testimonianze della città epicentro dell'Albanum dei Romani (che era un territorio ben più vasto dell'odierno comune) con i grandiosi resti dei Castra Albana di Settimio Severo ed altri notevoli monumenti.



Nella foto: ALBANO - Resti Urbani di ALBANO ROMANA: veduta dell'ANFITEATRO


AMBIENTE E STORIA
Siamo appena a Sud-Est della Capitale, nell'area dei Colli Albani (una serie di verdi colline vulcaniche, ricche di boschi, con pittoreschi LAGHI, tra cui il LAGO DI ALBANO- CASTEL GANDOLFO). L' area è detta anche ‘dei Castelli Romani’ in quanto - ai tempi della cattività avignonese - numerose famiglie patrizie della capitale si erano costruite castelli e fattorie fortificate in questa zona notoriamente fertile ed al sicuro dai pericoli della Capitale restata senza la protezione papale. Nell'area dell'attuale comune di Albano si sono trovati resti di abitati laziali risalenti all'inizio del primo millennio a.C.; altre tracce che alcuni ascrivono alla MITICA ALBA LONGA (sempre del mille a.C.) si sono rinvenute ai limiti del territorio comunale, sul versante orientale del Lago di Albano-Castel Gandolfo.
In epoca romana, nella zona dell'ALBANUM (una vasta area, non ancora città, che superava i confini comunali dell'attuale Albano Laziale) sorsero diverse residenze suburbane di importanti personaggi (quali la Villa di Pompeo Magno - l' Albanum Pompeii - i cui ruderi sono visibili nella odierna Villa Doria Pamphili). Tutte queste residenze, al tempo dell'imperatore Domiziano vennero riunite in un unico fondo di proprietà imperiale, l'ALBANUM CAESARIS, all'interno del quale egli realizzò una imponente residenza, i cui resti sono in buona parte contenuti nell'attuale Villa Barberini (residenza estivadel Papa) nella vicina Castel Gandolfo.
L'imperatore Settimio Severo, attorno al 202 d. C., fece installare nel luogo dell'attuale centro storico di Albano, ai margini della tenuta imperiale domizianea, la Legione II-Partica: nacquero così i CASTRA ALBANA, gli imponenti accampamenti che rimasero in funzione fino alla fine del III secolo.

I RESTI DI ALBANO ROMANA OGGI
Dei Castra Albana (o comunque di strutture ad essi collegate) oggi si conservano IMPORTANTI RESTI: resti delle FORTIFICAZIONI, dell'ANFITEATRO (era il più grande del Lazio, fuori Roma), delle TERME ed una GRANDIOSA CISTERNA (intatta, è una delle più grandi del mondo romano).
Sotto la città si estende una rete di passaggi, cunicoli e catacombe non ancora del tutto esplorata.
Lungo la Via Appia, appena prima del Viadotto per Ariccia, si conservano i due caratteristici TUMULI c.d. DEGLI ORAZI E CURIAZI (nei cui pressi si trovano le Catacombe di San Senatore, sotto la bella Chiesa di Santa Maria della Stella).

Un importante MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO dedicato alla storia, protostoria e preistoria dei Colli Albani completa l'interesse di questo centro dei Castelli Romani.


NELLE VICINANZE DI ALBANO LAZIALE, si segnalano - sempre nel comprensorio dei Castelli Romani - tutta la serie delle belle Ville Tuscolane, i resti della Città di Tusculum, sull'omonimo Monte, ed il Criptoportico del Barco Borghese (v. Monteporzio Catone), il Criptoportico di Grottaferrata, pertinenza della famosa Abbazia Greca, e le Catacombe ad Decimum (v. Grottaferrata), il Tempio di Diana Nemorense ed il Museo delle Navi (v. Nemi), i Resti Urbani di Lanuvio Romana (v.Lanuvio).




Per informazioni:
I monumenti di Albano Laziale sono normalmente visibili dall'esterno ovvero visitabili internamente con guide.
Albano è facilmente raggiungibile con Treno Roma-Albano (da Stazione Termini) e con Bus Cotral da Roma (Capolinea Anagnina-Metro A ovvero Capolinea Laurentina- Metro B)
INFO, anche per visite guidate anche alla grandiosa cisterna romana, tel.Museo Civico 069325759 ovvero contattare il Custode Sig. A. Chiodo 3383542611 ovvero la Pro Loco 06 9324067.

2019  www.lazioturismo.it

AVVERTENZA: Lazioturismo.it, pur assicurando la massima cura nell'attivita di reperimento e presentazione delle informazioni, declina ogni responsabilita per eventuali omissioni o inesattezze dei dati e quindi per danni diretti od indiretti che da ciò derivassero.

 

  INDICE

  ELENCO DEI PAESI    

  CERCA    

  COOKIE POLICY    

  E-MAIL    
Copyright 2019 Lazioturismo.it - en-US,en;q=0.5